SuperBonus 110% per schermature Solari

Anche l'acquisto e l'installazione di tende da sole, pergotende e veneziane possono beneficiare del Superbonus al 110%.


Per chi avesse in programma di restaurare casa per renderla più efficiente e nel contempo pensare anche alle tende da sole, tapparelle e altri schermi solari, non potrebbe esserci momento migliore di questo grazie al Superbonus 110%.


Novità Ecobonus 110%


Il Superbonus (Ecobonus 110%), prevede la possibilità di effettuare lavori praticamente a costo zero, ma vi sono ovviamente numerosi vincoli: la regola prima é che tutti gli interventi siano svolti al fronte di garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio. In caso non fosse possibile, il raggiungimento della classe più alta dovrà essere dimostrato tramite l’APE.

Tutti i lavori dovranno essere svolti Infine nel periodo che va dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.


E' prevista poi la distinzione tra interventi trainanti e interventi trainati. Quest’ultimi sono agevolabili solo se effettuati contestualmente ai primi.


Il Superbonus spetta in caso di effettuazione dei seguenti interventi trainanti:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri;

  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni;

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti;

  • interventi antisismici.

Rientrano nel Superbonus, anche le spese per interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di risparmio energetico. Si tratta dei cosiddetti interventi trainati:

  • interventi di efficientamento energetico ordinari (art.14 D.L. 63/2013);

  • installazione di impianti solari fotovoltaici;

  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

La detrazione per le schermature solari


L’installazione delle schermature solari può beneficiare del 110%, nel limite di spesa pari a 60.000 euro.


Tutto ciò è valido a patto che l’intervento sia stato eseguito congiuntamente ad almeno uno degli interventi trainanti.


L'installazione delle schermature solari, rientra infatti fra gli interventi trainati, che sono detraibili purché rispettino specifiche caratteristiche. Questi, infatti, devono essere prodotti facenti parte di quelli contenuti nell'Allegato M del Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311 sulla prestazione energetica negli edifici e devono avere la rispettiva certificazione di conformità alle norme tecniche di riferimento.

Tra le soluzioni deducibili (Brise Soleil, Frangisole, tende a bracci, ecc.) il mercato offre numerosi soluzioni, tutte disponibili nel catalogo Ambassador's Style, purché rispettino i requisiti imposti per accedere agli sconti fiscali.



Superbonus 110% schermature solari, guida alle 6 regole di ENEA


Le tipologie di schermature per le quali sono applicabili le agevolazioni sono:

– le tende da sole con telo avvolgibile

– le tende a rullo

– le veneziane

– le tende frangisole

– le coperture tessili per gazebo


Inoltre le schermature solari devono categoricamente riportare una delle seguenti classificazioni:

– UNI EN 13561 Tende esterne requisiti prestazionali compresa la sicurezza (in obbligatorietà della marcatura CE);

– UNI EN 13659 Chiusure oscuranti requisiti prestazionali compresa la sicurezza (in obbligatorietà della marcatura CE);

– UNI EN 14501 Benessere termico e visivo certificato per caratteristiche prestazioni e classificazione;

– UNI EN 13363.01 Dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate con calcolo della trasmittanza totale e luminosa con metodo di calcolo semplificato;

– UNI EN 13363.02 Dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate con calcolo della trasmittanza totale e luminosa, con metodo di calcolo dettagliato.


In sintesi qualunque sia il materiale, tutti gli schermi mobili rispondono a queste classificazioni, consentendo di regolare il grado di apertura e quindi di reagire dinamicamente al cambio dell'illuminazione solare nei confronti dell'immobile. Si tratta quindi di prodotti che favoriscono il risparmio energetico prevenendo il surriscaldamento degli ambienti e riducendo di conseguenza l'utilizzo della climatizzazione. Per poter accedere all’agevolazione fiscale sono previste disposizioni precise da parte di ENEA.

Devono essere installazioni stabili e non di strutture di tipo “stagionale”, e nello specifico le schermature dovranno soddisfare i seguenti parametri:

  1. Devono essere a protezione di una superficie vetrata.

  2. Devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente.

  3. Possono essere applicate, rispetto alla superficie vetrata, all’interno, all’esterno o integrate.

  4. Possono essere in combinazioni con vetrate o autonome (aggettanti);

  5. Devono essere mobili.

  6. Devono essere schermature “tecniche”, vale a dire diverse da semplici elementi di arredo.

Nel caso non si riuscisse a rientrare nel 110% la spesa per le schermature solari rimane comunque scaricabile dalle tasse al 50%. L’importo massimo detraibile è sempre pari a 60.000 euro.

#bonus110 #schermaturesolari #tendedasole #veneziane #ecobonus

Post recenti

Mostra tutti